Archive for the ‘drenched in red’ Category

Drenched in Red

domenica, settembre 25th, 2016
drenched-in-red

È un po’ strano fare questo annuncio, in realtà, perché sembra con controsenso rispetto alla decisione che avevamo preso anni fa in proposito, ma… Stiamo per ripubblicare Drenched su EFP^^. Alla fine, abbiamo deciso che è la cosa migliore.^^

L’idea di rendere di nuovo Drenched pubblica ce l’abbiamo da quando abbiamo iniziato a lavorare a Ultimo Oceano, il seguito della Rosa, perché Edward (Logan, l’editore diabolico di Sam e il terribile datore di lavoro di Mike) e Rowan (il ragazzino che in Running entrava e usciva a piacimento dall’appartamento parigino di Ethan portando Gabriel a rischiare allegramente la vita forse per la prima ma sicuramente non per l’ultima volta) saranno due protagonisti importanti, ed è difficile se non impossibile capire davvero il loro rapporto se non si conoscono gli antecedenti.

Quindi Drenched doveva tornare accessibile a tutti. All’inizio avevamo pensato di sbloccare semplicemente i post su LJ.
drenched 2 copy.jpg
Ma siamo in vena di editing, e dato che dovevamo rileggere comunque la storia per UO, ci siamo dette: perché non approfittarne e fare una correzione veloce, in modo da uniformare un paio di aspetti con la situazione che abbiamo in mente per il seguito? Il che chiaramente significa che la stiamo riscrivendo quasi del tutto, perché a quanto pare neanche Drenched regge l’affinarsi paranoico del nostro senso estetico. *rolls* Oltre al fatto che, sinceramente. Avevamo rimosso metà delle scene.

Il che ci porta qui, a oggi.^^ E al fatto che la storia che stiamo per ripubblicare è la versione riveduta e – onestamente – molto migliorata di quella vecchia, e noi ne siamo super orgogliose e se possibile ancora più inquietate, e insomma. La trama è ancora quella, i personaggi anche, soltanto più approfonditi e complessi e in linea con l’idea di loro che abbiamo maturata negli ultimi otto anni.

Speriamo che vi divertiate a (ri)leggerla quando noi ci stiamo divertendo a (ri)scriverla.^^ Anche se forse, trattandosi di Drenched, il termine *divertimento* non è dei più appropriati…

Un abbraccio, Roh

PS – Fata tra l’altro si è ridata alla grafica e ha creato delle copertine *meravigliose* per tutte le storie…^^ Non vedo l’ora di farvele vedere tutte.^^

0

Solo il resto del mondo

venerdì, novembre 6th, 2015
solo-il-resto-del-mondo

Edward mi toccava soltanto con gli occhi e c’era qualcosa, nello spazio tra la nostra pelle; un coltello leggero, uno sguardo affilato.
Ho conosciuto il fuoco, sulla carne – ferro ardente e disprezzo, lo sai, l’hai sentito. Ma niente è mai andato più a fondo di quello. Del mio nome inciso dalla sua voce – un marchio invisibile, come di pioggia o lacrime.
Sono passati anni, da quando l’ho perso. Anni da quando mi ha sorriso, e detto che andava tutto bene, che tutto era giusto; detto che ero bello, e forte, e prezioso, e che non c’era spazio per me nel suo regno. Non poteva darmi più nemmeno un angolo.
Soltanto Parigi. Solo il resto del mondo.

(continua…)

0

Drenched in Red

lunedì, settembre 6th, 2010

Abbiamo il trailer!^^

Drenched in Red

domenica, giugno 6th, 2010
drenched-in-red

Fata l’ha già accennato sul forum, quindi per qualcuno non sarà una completa sorpresa.
Forse ne abbiamo già anche parlato a qualcun altro, in precedenza – a parte Ste e Vila, che con loro sono praticamente sicura di averne fatto cenno.
Ma stiamo per togliere Drenched da EFP.

Ci sarebbe piaciuto darvi un avvertimento prima – un po’ di preavviso – ma mi conosco, e so che probabilmente se non facessi una cosa così brusca finirei per cambiare idea a metà strada. Non è una scelta facile: se da una parte è un po’ un sollievo chiudere quella storia in un ambito più circoscritto – più privato – dall’altra il fatto stesso di *cancellarla* mi fa un effetto stranissimo. Non sono capace di cancellare niente, io – credo di conservare praticamente tutte le versioni di tutte le scene mai scritte finora. Anche quelle abbozzate in due pagine.
Quindi, ecco. Prima di fare questo, ho dovuto salvare tutte le recensioni che avevate lasciato in due forme diverse – documento di word e documento html – e salvare anche la tabella che certifica il numero di recensioni e preferiti e le letture e anche le risposte ai commenti che avevamo scritto a fondo pagina. *rolling-eyes* Già tanto che non ho ricopiato anche la storia in sé. *rolling-eyes*
In ogni caso. Non dovrebbe andare perso niente.

Per il momento, Drenched resterà disponibile sul nostro lj, in post lockati: potrà leggerla solo chi è sulla nostra f-list, quindi. E un po’ mi dispiace anche questo, ma ci sono almeno due ragioni per cui vogliamo poter monitorare le letture di quella storia.
La prima è privata, e molto soggettiva: Drenched è probabilmente la storia che ci ha toccato di più, finora – quella in cui ci spogliamo così tanto da non riconoscerci nemmeno. E sentiamo l’esigenza di farla diventare un po’ più privata, per il momento. Di condividerla, ma sapendo con cui la stiamo dividendo.
La seconda è molto più pratica, e forse un po’ paranoica: Drenched è la cosa più completa che abbiamo scritto, a nostro giudizio una delle più belle, e probabilmente l’unica che abbia già in qualche modo una struttura da romanzo.
È almeno un anno che accarezziamo l’idea di riprenderla in mano e lavorarci sopra per trasformarla in qualcosa di davvero compiuto: se troveremo il coraggio (se Fata mi convincerà^^) potremmo provare a proporla da qualche parte. Forse. Se riuscissimo a fare quel che vogliamo. *rolling-eyes*
Insomma, non c’è niente di sicuro e non è neanche un programma. Solo una possibilità, non immediata e legata a un miliardo di altri fattori non governabili. Non so se lo faremo mai né quando. Ma preferiamo comunque che fin da ora non sia accessibile a tutti. Per un senso di sicurezza personale. *rolling-eyes*

Volevamo comunque ringraziarvi ancora tutti, per le cose stupende che avete scritto in quelle recensioni e per essere stati con noi – per averci accompagnate.
Vedere quanto Drenched – e Rowan ed Edward – siano rimasti dentro di voi ci commuove ancora sempre. Vi adoriamo.^^

Ultima nota per quel che riguarda il LJ.
Tutte le persone che ci hanno commentato su EFP e che ancora non fanno parte della nostra f-list verranno aggiunte automaticamente se solo vorranno – basta che facciano richiesta e nel caso di nick non trasparenti si identifichino.^^
Nel caso di nuovi lettori che commentino altrove sul LJ, idem: quasi sicuramente aggiungeremo chiunque lasci un commento firmato su una delle storie. (Nel caso ci dimenticassimo, friendateci voi e lo faremo subito.^^)
Nel caso di persone del tutto nuove che ci aggiungono senza commentare… Credo che ci riserveremo di scegliere caso per caso, invece. Se vi conosciamo, vi aggiungeremo senz’altro. Se non sappiamo chi siete, e non avete mai detto nulla né su EFP né su LJ né sul forum né sul blog… Penso di no. Vanificherebbe il fatto stesso di aver tolto la storia da EFP, credo. *rolling-eyes*

*rolling-eyes*
Ho paura che la spiegazione sia venuta un po’ più confusa di quanto sperassi… *rolling-eyes*
Se qualcosa non vi è chiaro, comunque, basta che commentate.^^
Un bacio a tutti. E grazie ancora.^^

And I write this only to rob you

mercoledì, maggio 12th, 2010
and-i-write-this-only-to-rob-you

La prima volta che Fata mi ha fatto leggere questa poesia, avevamo concluso Drenched da un mese.
Ora, è passato un anno. E ci sono ritornata spesso – talmente tante volte che ho perso il conto. Per Rowan ed Edward ma anche per quello che di me c’è tra i versi, per quel che c’è di Fata. Per le storie che intravedi in filigrana e sai che non racconterai mai, ma fa bene sentirle.
Non so perché la sto postando qui, oggi. Forse – sicuramente – perché vorrei farla leggere a Ste.
Ma c’è anche altro, probabilmente.
Una di quelle cose che non si riescono a capire.

La versione inglese, comunque, potete trovarla QUI nel post con cui Fata me l’ha fatta conoscere.
Qui sotto, la traduzione italiana.

LETTERA

Come hai ucciso la tua famiglia
per me non ha nessuna importanza
mentre la tua bocca esplora il mio corpo

E conosco i tuoi sogni
di città che crollano e cavalli al galoppo
di sole che si fa troppo vicino
e notte senza fine

Ma per me non hanno nessuna importanza
accanto al tuo corpo

So che là fuori infuria una guerra
che tu impartisci ordini
che si strangolano bambini e decapitano generali

ma il sangue non ha nessuna importanza per me
non turba la tua carne

assaporare sangue sulla tua lingua
non mi sconvolge
se le mie braccia si fondono con i tuoi capelli

Non credere che non sappia
cosa accadrà
dopo che i soldati saranno stati massacrati
e le puttane passate a fil di spada

E ti scrivo solo per derubarti

così che tu sappia che quando un mattino la mia testa
penderà sgocciolando accanto agli altri generali
dal cancello di casa tua

che tu sappia che tutto questo era stato previsto
e così capirai che per me non aveva nessuna importanza.

Leonard Cohen, Let Us Compare Mythologies


This site employs the Ravatars plugin.